news

Nevica abbondantemente sulla più bella tradizione d'Aprica

Oggi 28 febbraio 2017 la neve cade a larghe falde su Aprica e preannuncia un Sunà da Mars completamente bianco. L'erba che stasera mille campanacci provenienti dai fienili vuoti e dalle affamate stalle invocheranno, dovrà aspettare ancora a crescere. I contadini dovranno raschiare la brósca nelle masù e gli armenti saranno costretti ad accontentarsi dei resti dentro le ormai vuote preséf.

campanaccio simbolo 89ee5


A gioirne sarà però tutta la comunità sciistica, che nelle mense degli alberghi, dei ristoranti, dei rifugi e di ogni altra struttura turistica ha scorte abbondanti d'ogni ben di Dio per sfamare le tribù di sciatori entusiasti. Sciatori entusiasti di una stagione inaspettatamente apprezzabile per il costante clima fresco e per la magnifica neve che persite su ogni pista del comprensorio.

Dopo quella recente di Linea Bianca, Aprica sta per ospitare di nuovo una troupe della RAI, l’emittente pubblica nazionale. Si realizzeranno nella stazione sciistica orobica, infatti, dal 15 al 17 febbraio, le riprese che saranno successivamente messe in onda nella trasmissione Next di RaiGulp (can. 42 del digitale terrestre), con protagonista la Scuola Italiana Sci.

rai gulp 97874

All’interno del magazine televisivo, rivolto ai ragazzi dagli 8 ai 14 anni in onda il sabato alle ore 11:55, per ben sei puntate e dopo analoga iniziativa realizzata in altra località alpina, si ripeterà l’insegnamento dello sci nei confronti dei giovani, questa volta targato Aprica.

Successo oltre le attese per la dodicesima edizione della Stralunata, la corsa verticale in notturna di Aprica con gli sci da alpinismo, egregiamente organizzata dall'omonima associazione locale. Daniele Cappelletti dell'Adamello Ski Team ha preceduto di oltre un minuto e mezzo sul traguardo del Baradello, in 37' 17", il compagno di squadra Luca Malgarida e l'inossidabile gloria valtellinese della Polisportiva Albosaggia, Graziano Boscacci (47 anni suonati), giunto poco dopo il secondo. Tra le donne, prima Giulia Compagnoni del CS Esercito, seconda Corinna Gherardi dell'Adamello Ski team e terza l'aprichese Lucia Moraschinelli, associata Polisportiva Albosaggia.

stralunata 2017 n.12 cd013


Under 18 (percorso corto) a Giovanni Rossi della Sportiva Lanzada, secondo Yuri Boninchi della Pol. Albosaggia, terzo Alessandro Rossi (Sport. Lanzada). Per le ragazze, Valentina Giorgi ha prevalso su Anna Folini ed Elisa Pedrolini (tutte Pol. Albosaggia).

La neve, in montagna, è sempre apprezzata e la si apprezza anche di più se si fa aspettare. Ora è caduta, di qualità ottima.

aprica feb 17 dc428

Ad Aprica sono 25-30 cm. a valle e almeno 80 in quota.

pista magnolta 86005

Ha una bella consistenza ed è arrivata in tempo - inizio febbraio - per compattarsi col freddo notturno e durare a lungo, anche se ovviamente altra non guasterebbe.

Oggi 4 febbraio Aprica è protagonista nella trasmissione tv di RAI1 LINEA BIANCA

Aprica è protagonista. Lo è oggi in tv e in pista, lo è stata e lo è da decenni in Turismo-Sport-Natura, lo sarà nell'immaginario collettivo legato a San Giovanni Paolo II. Oltre che legato al Beato Pier Giorgio Frassati, ammirato dallo stesso papa polacco, di cui la località ospita il sentiero regionale, il quale si sovrappone per un buon tratto al Sentiero 4 Luglio della SkyMarathon Trofeo Davide.

aprica consegna bastone wojtyla ea89b


Lino Zani, attivo protagonista della trasmissione, maestro di sci, alpinista, compagno di segrete sciate e camminate in montagna di Sua Santità Giovanni Paolo II, Karol Wojtyla, dopo aver conosciuto e apprezzato, nei vari incontri e sopralluoghi ad Aprica, la mostra Scarpù Uècc di Elio Picia, gli ha voluto donare il personale bastone che il Santo Padre abitualmente usava durante le sue passeggiate tra i monti di Lorenzago e che gli aveva regalato. Pertanto, il preziosissimo e unico cimelio si potrà ammirare a breve presso la mostra curata da Elio e dai suoi collaboratori.

Sotto una bella nevicata, gli insegnanti e allievi dell'Alberghiero di Alassio intrattengono facendo guerriglia marketing


Tutti sperano - in primis gli operatori - che non avrà un futuro all'Aprica il bagnino di Laigueglia, che ieri ha provato nei più svariati modi a mettere in pratica le tipiche attività da spiaggia sulle piste del Palabione. Si chiama Nello ed è un rispettabile professore dell'Alberghiero di Alassio colui che si è stoicamente immolato, ai 1700 m. del Palabione di Aprica sotto una fitta nevicata, per regalare momenti di pura letizia agli ignari sciatori del Palabione.
In maggioranza Polacchi, Ceki e Inglesi, i presenti all'arrivo della funivia davanti al Ristoro Pasò si sono visti all'improvviso comparire l'improbabile e panzuto operatore da spiaggia ligure con canotta e mantello rossi, che ne ha combinate di ogni.

aprica spiagge di neve 962d3


Registi della simpatica messinscena il professor Franco Laureri e colleghi, che prima dello spettacolo clou, avevano vigilato sugli allievi nella preparazione di un cocktail da offrire agli sciatori in transito sullo spiazzo tra la funivia e la seggiovia. Il tutto al centro di una spiaggia con tanto di ombrelloni e sdraio, anch'essa improbabile quanto il bagnino Nello. Infatti nessuna prof o allieva ha avuto il coraggio di sdraiarcisi in costume: tutte rigorosamente con giacca a vento, casco e scarponi da sci.

facebook

facebook aprica
ytoutube aprica
flickr aprica

Iscriviti alle news

webcam Aprica
meteo Aprica
Youtube Aprica
Facebook Aprica